INDICE DI LOOSEMORE-HANBY

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
LESSICO POLITICO-ELETTORALE

L’indice di Loosemore e Hanby proposto nel 1971, si propone di misurare il livello di proporzionalità o meglio, di disproporzionalità a livello aggregato del sistema partitico basandosi sulla seguente procedura: 1) viene calcolata la differenza tra i seggi e i voti conseguiti da ciascun partito in valore assoluto; 2) si divide per due la somma ottenuta. È stato tra i più applicati negli anni ottanta.

 

Esempio di applicazione dell’Indice di Loosemore-Hanby con riferimento alle elezioni in Turchia del novembre 2015

Partiti/Coalizioni

% voti

%seggi

S-V in valore assoluto

 

Justice and Development Party

49,48

57,64

8,16

 

 

Republican People's Party

25,31

24,36

0,95

 

 

Nationalist Movement Party

11,90

7,27

4,62

 

 

Peoples' Democratic Party

10,75

10,73

0,03

 

 

Felicity Party

0,68

0,00

0,68

 

 

Great Union Party

0,55

0,00

0,55

 

 

Patriotic Party

0,25

0,00

0,25

 

 

Rights and Freedoms Party

0,23

0,00

0,23

 

 

People's Liberation Party

0,18

0,00

0,18

 

 

Democrat Party

0,14

0,00

0,14

 

 

Communist Party

0,11

0,00

0,11

 

 

Independents

0,11

0,00

0,11

 

 

Independent Turkey Party

0,11

0,00

0,11

 

 

Democratic Left Party

0,07

0,00

0,07

 

 

Liberal Democrat Party

0,06

0,00

0,06

 

 

Nation Party

0,04

0,00

0,04

 

 

True Path Party

0,03

0,00

0,03

 

 

Totale (S-V)= 16,32

 

Totale (S-V)/2= 8,16

 

 

Fonti: J. Loosemore and V. J. Hanby, The Theoretical Limits of Maximum Distortion: Some Analytic Expressions for Electoral Systems, in British Journal of Political Science, Volume 1, Issue 4, pp. 367-477 e A. Lijphart, Electoral Systems and Party Systems: A Study of TwentySeven Democracies, 1945–1990, Oxford, Oxford University Press, 1994.

Ultimo aggiornamento (Domenica 23 Ottobre 2016 13:44)