Get Adobe Flash player

Come vengono eletti in Italia i parlamentari europei

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Elezioni per il Parlamento europeo

L'elezione dei rappresentanti italiani al Parlamento europeo fu deliberata con la legge n. 18 del 1979 modificata dalla legge n. 10 del 2009 che ne attenua la proporzionalità in quanto introduce una soglia di sbarramento del 4% (al raggiungimento della quale è stata collegata anche l’attribuzione dei rimborsi elettorali[1]) a livello nazionale. Il numero dei parlamentari assegnati all’Italia è 73 che diventeranno 76 con l’uscita giuridicamente definitiva del Regno Unito di Gran Bretagna dall’UE.

La legge n. 65 del 2014, prescrive che le liste siano presentate per ciascuna circoscrizione tra il 40º ed il 39º giorno prima della data delle elezioni.

Successivamente vi è la raccolta delle firme: le liste dei candidati dovranno essere sottoscritte da un numero di elettori compreso fra 30 e 35 mila per ciascuna circoscrizione, con almeno il 10% raccolte in ognuna delle regioni di ogni circoscrizione. Sono esentati da tale onere i partiti che hanno almeno un gruppo parlamentare costituito in Italia (alla Camera o al Senato) e quelli che hanno eletto almeno un europarlamentare nelle precedenti elezioni con proprio simbolo o all'interno di un simbolo variegato.

Il territorio italiano è suddiviso in 5 circoscrizioni plurinominali a cui vengono assegnati un numero di seggi in base alla popolazione, che sono le seguenti:

Italia nord-occidentale (Valle d'Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia) 20 seggi;

Italia nord-orientale (Trentino-Alto Adige, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Emilia-Romagna) 14 seggi;

Italia centrale (Toscana, Umbria, Marche, Lazio) 14 seggi;

Italia meridionale (Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria) 17 seggi;

Italia insulare (Sicilia, Sardegna) 8 seggi.

Il diritto di voto spetta ai cittadini che abbiano compiuto 18 anni di età, muniti di un documento di identità valido e della tessera elettorale. Gli italiani che risiedono in altri Stati membri possono votare per le liste italiane nelle sezioni elettorali appositamente istituite nei consolati d’Italia o in altre istituzioni predisposte. Chi invece si trova temporaneamente in un altro Paese europeo, avrebbe dovuto presentare la domanda al consolato 80 giorni prima dello svolgimento delle elezioni. Infine, chi vive fuori dall’Unione Europea, se vuol votare deve rientrare in Italia.

L’elettorato passivo è di 25 anni: le candidature si presentano nelle 5 circoscrizioni e un candidato può presentarsi in più circoscrizioni. In ciascuna lista i candidati dello stesso sesso non possono superare la metà e i primi due devono essere di diverso sesso.

I seggi vengono in primo luogo assegnati in una circoscrizione unica nazionale, mediante il metodo Hare dei quozienti naturali e dei più alti resti. Sono ammesse al riparto le liste che abbiano superato il 4% dei voti validi a livello nazionale. Le liste che rappresentano le minoranze linguistiche francese, tedesca e slovena possono collegarsi con una lista nazionale e in tal caso i voti di tali liste incrementeranno quelli della lista nazionale ottenendo uno dei suoi seggi qualora un candidato della lista linguistica ottenga almeno 50.000 voti.

Stabilito il numero di seggi spettanti ad ogni partito, gli stessi vengono ripartiti fra le singole liste all’interno delle circoscrizioni con lo stesso principio proporzionale puro.

Inoltre l’elettore ha la facoltà di esprimere più voti di preferenza (fino a 3) purché non siano dello stesso sesso. Se vengono votati tutti candidati dello stesso sesso viene annullata la terza preferenza. Vengono proclamati eletti quei candidati che raggiungono la maggioranza dei voti.

 

 

Riferimenti: http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/01084689.pdf , http://www.camera.it/temiap/documentazione/temi/pdf/1143966.pdf?_1557694191843

 


[1] Da notare che alle elezioni politiche i rimborsi sono attribuiti anche alle liste sotto soglia che raggiungano l’1% dei voti validi.

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 16 Ottobre 2019 10:57)