Get Adobe Flash player

Sistema elettorale India

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
SISTEMI ELETTORALI - ASIA

SISTEMA ELETTORALE INDIA

Forma di governo Repubblica federale parlamentare
Superficie 3.287.469 Km²
Popolazione 1.210.855.000 ab. (censimento 2011) 1.326.802.000 ab. (stime 2016)
Densità 404 ab/Km²

Capitale Nuova Delhi (258.000 ab., 25.735.000 aggl. urbano)
Moneta Rupia indiana
Indice di sviluppo umano 0,609 (130° posto)
Lingua Hindi, Inglese (entrambe ufficiali), lingue regionali
Speranza di vita M 67 anni, F 70 anni

L’India è una Repubblica federale parlamentare indipendente dal Regno Unito di Gran Bretagna dal 1947, mentre è entrata nell’ONU già nel 1945. Mahatma Gandhi fu l’artefice dell’indipendenza indiana, applicando la sua filosofia basata sui princìpi della non violenza e della pratica della disobbedienza civile.

L’India è il settimo Stato al mondo per dimensioni e il secondo per numero di abitanti dopo la Cina. In realtà va considerato un subcontinente con profonde divisioni etniche, linguistiche e religiose.

Il Presidente della Repubblica viene eletto dai parlamentari e dai delegati regionali delle assemblee degli Stati per 5 anni. È permessa la rielezione.

Il potere legislativo è affidato ad un Parlamento bicamerale: la Camera bassa denominata Lok Sahba (Camera del Popolo) formata da 545 membri di cui 543 eletti per 5 anni col plurality system in collegi uninominali mentre 2 sono nominati dal Presidente della Repubblica in rappresentanza della comunità anglo-indiana. L'elettorato attivo è fissato a 18 anni mentre quello passivo a 25 anni.

La Camera alta, Rajya Sahba (Camera degli Stati) formata da 245 membri di cui, 233 eletti per 6 anni (1/3 di essi viene rinnovato ogni 3 anni) in circoscrizioni uninominali e plurinominali (a seconda della popolazione) dalle legislature degli Stati membri mediante il sistema proporzionale (voto singolo trasferibile); 12 sono nominati dal Presidente della Repubblica in rappresentanza della comunità anglo-indiana.

Il sistema partitico è caratterizzato per la sua alta frammentazione. Da rilevare che nelle ultime elezioni politiche quasi 500 partiti hanno ottenuto voti e circa 40 hanno ottenuto seggi. Tuttavia, la scena politica indiana è stata a lungo dominata dal Partito del Congresso (Indian National Congress) fondato nel 1885 e in seguito guidato da Gandhi e Nehru, i maggiori protagonisti dell’indipendenza indiana. Il Partito del Congresso è di orientamento socialdemocratico e progressista.

A partire dagli anni Ottanta si è affermato il Partito del Popolo Indiano (Bharatiya Janata Party, BJP), di stampo socialconservatore e nazionalista induista la cui ideologia ufficiale si rifà all’umanesimo integrale.

Caratteristiche del sistema elettorale della Camera del Popolo dal 1951

Anni e numero di elezioni

Formula elettorale

Grandezza media della circoscrizione

Numero delle circoscrizioni

Numero seggi

Struttura della votazione

1951-2014 (17)

FPTP

1

533

545

Categorica

Fonti: Interparliamentary Union, Wikipedia e www.globalgeografia.com