Get Adobe Flash player

Sistema elettorale Tunisia

Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
SISTEMI ELETTORALI - AFRICA

SISTEMA ELETTORALE TUNISIA

Forma di governo Repubblica semi-presidenziale
Superficie 163.610 Km²
Popolazione 10.983.000 ab. (censimento 2014) 11.695.000 ab. (stime 2019)
Densità 71 ab/Km²

Capitale Tunisi (639.000 ab., 2.375.000 aggl. urbano)
Moneta Dinaro tunisino
Indice di sviluppo umano 0,735 (95° posto)
Lingua Arabo (ufficiale), Francese, dialetti berberi
Speranza di vita M 74 anni, F 78 anni


La Tunisia è una Repubblica semipresidenziale indipendente dalla Francia dal 1956, anno nel quale è entrata nell’ONU.

Il Presidente della Repubblica viene eletto direttamente dal popolo per 5 anni con il majority system e vince il candidato che ottiene la maggioranza assoluta dei voti validi. Se nessun candidato riesce ad ottenere la maggioranza richiesta, si procede ad un secondo turno di ballottaggio tra i primi due. Possibile il rinnovo per un solo mandato. Per essere eletti, oltre ad essere cittadino tunisino, è necessario aver compiuto 35 anni e di professare la religione musulmana.

Il potere legislativo è affidato ad un Parlamento monocamerale, l’Assemblea dei Rappresentanti del Popolo, formato da 217 membri eletti per 5 anni con un sistema elettorale proporzionale di lista (bloccata) in 33 circoscrizioni elettorali di cui:

27 in circoscrizioni plurinominali (che vanno da 4 a 10 seggi) per 199 seggi e 6 sono circoscrizioni che rappresentano i tunisini residenti all’estero per 18 seggi: due in Francia (cinque seggi ciascuno), una in Italia (tre seggi) e Germania (un seggio); una per il resto d'Europa e le Americhe (due seggi), una per gli Stati arabi e il resto del mondo (due seggi). La legge elettorale richiede che i candidati delle varie liste devono essere collocati secondo un ordine alternato di genere. La legge richiede anche la rappresentanza dei giovani stabilendo che le liste dei candidati in qualsiasi circoscrizione che abbia almeno quattro seggi devono includere un candidato maschio e femmina di età non superiore a 35 anni tra i primi quattro candidati.

I seggi elettorali sono inizialmente assegnati sulla base del quoziente elettorale e successivamente in base ai più alti resti. Se viene presentata una sola lista in un circoscrizione elettorale, viene dichiarata eletta a prescindere dal numero di voti ottenuti.

L'elettorato attivo è fissato a 18 anni mentre quello passivo a 23 anni.

Il voto non è obbligatorio.

Nelle ultime elezioni i partiti principali sono stati: il Movimento della Rinascita (Ennhadha, islamici moderati), il Cuore della Tunisia (Qalb Tounes, populisti, secolaristi di centrosinistra) e il Partito Costituzionale Libero (Free Destourian Party, sovranisti, bourghibisti). Mentre Appello per la Tunisia (Nidaa Tounes, progressisti, social-liberali) che è stato il partito vincitore nelle elezioni del 2014 ha subìto una disfatta.

Caratteristiche del sistema elettorale dell’Assemblea dei Rappresentanti del Popolo

Anni e numero di elezioni

Formula elettorale

Grandezza media della circoscrizione

Numero delle circoscrizioni

Soglia legale

Struttura della votazione

2019 (2)

Quoziente naturale e resti più alti

6,57

33

No

Lista bloccata


Fonti: Interparliamentary Union, http://pomed.org/wp-content/uploads/2014/10/Tunisia-Election-Guide-2014.pdf, http://www.electionguide.org/elections/id/3175/ e www.globalgeografia.com

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 30 Ottobre 2019 01:03)