Proposta di legge Rosatellum 2.0

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
NEWS

La nuova versione della proposta di legge elettorale cd. Rosatellum 2.0 prevede in sintesi:

  • il 36% dei parlamentari è eletto in collegi uninominali con il first past the post system (232 deputati e 102 senatori) e il 64% sono eletti con un sistema proporzionale di lista (399 deputati e 213 senatori);
  • La soglia di accesso in Parlamento è il 3% dei voti validi a livello nazionale per i partiti che corrono da soli e del 10% per le coalizioni (nel calcolo della soglia non sono considerati i partiti sotto l’1% dei voti);
  • Il numero dei collegi sarà probabilmente 100 (con liste che vanno da 2 a 4 candidati);
  • I capilista potranno candidarsi fino a 5 circoscrizioni oltre la collegio uninominale (nella precedente versione fino a 3);
  • La scheda è unica e l’elettore non ha la possibilità di esprimere preferenze né di disgiungere il voto. Se vota solo la lista che è collegata al candidato all’uninominale il voto si estende anche a quest’ultimo. Viceversa, se l’elettore vota solo il candidato all’uninominale il suo voto si estende anche alla lista e nel caso di più liste sarà ripartito proporzionalmente in base ai voti ottenuti nel collegio;
  • Per i nuovi partiti, o per chi non ha un gruppo politico in Parlamento basta raccogliere 750 firme.

La proposta di legge è stata approvata alla Camera, con la richiesta del voto di fiducia da parte del Governo, con la maggioranza di 375 voti favorevoli (Partito Democratico, Forza Italia, Lega Nord, Alleanza Popolare) e 215 contrari (Movimento 5 Stelle, Sinistra Italiana, Movimento Democratico Progressista e Fratelli d’Italia). Ora il progetto di legge passa al Senato dove non è prevista la votazione segreta per cui è molto probabile che diventi legge...

Ultimo aggiornamento (Venerdì 13 Ottobre 2017 15:55)