Get Adobe Flash player

Sistema elettorale Parlamento Greco

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
SISTEMI ELETTORALI - EUROPA

 

IL SISTEMA ELETTORALE DEL PARLAMENTO GRECO (Vouli)

Il sistema elettorale per l’elezione del Parlamento greco, è di tipo proporzionale “rinforzato” (reinforced). L’aggettivo “rinforzato” significa che ha effetti maggioritari, in quanto favorisce il partito che ottiene la maggioranza relativa al quale spetta un premio di maggioranza in seggi.

Il Parlamento è monocamerale ed è composto da 300 membri: è previsto un premio di maggioranza di 50 seggi (pari al 16,67%) per il partito vincente (e non per la coalizione) e una soglia di sbarramento fissata al 3% a livello nazionale (calcolata sui voti validi) per i partiti e i candidati indipendenti. La Grecia è suddivisa in 56 circoscrizioni. Un partito per poter ottenere la maggioranza assoluta dei seggi deve ottenere almeno il 41% dei voti, ossia 101 seggi su 250 assegnati col sistema proporzionale. Nell’assegnazione dei seggi, oltre alle liste sotto il 3% dei voti validi, non sono considerate le schede bianche e nulle. In base alla Costituzione greca il voto è obbligatorio, tuttavia non sono mai state applicate le sanzioni previste.

Anni e numero di elezioni

Elettorato attivo e passivo

Obbligatorietà del voto

Formula elettorale

Grandezza media della circoscrizione

Numero delle circoscrizioni

Soglia legale

Totale seggi

Struttura della votazione

1974

Elettorato attivo: 21 anni,

elettorato passivo: 25 anni

Il voto è obbligatorio tranne per chi ha superato i 70 anni

Hagenbach-Bischoff (1° livello)

3,14

56

-

300

Ammesso il voto di preferenza

Hagenbach-Bischoff (2° livello)

10,44

9

Dopo l’assegnazione dei seggi al 1° livello abbiamo le seguenti soglie: 17% a livello nazionale per i singoli partiti, 25% per le coalizioni bipartitiche, 30% per le coalizioni di tre o più partiti

Hagenbach-Bischoff (3° livello)

18

1

LR-Hare (livello nazionale)

12

1

1977-1981 (2)

Elettorato attivo: 20 anni,

elettorato passivo: 25 anni

Il voto è obbligatorio. Chi non si reca a votare senza giustificati motivi è punito con la reclusione da 1 mese ad 1 anno.

Hagenbach-Bischoff (1° livello)

4,14

56

-

300

Ammesso il voto di preferenza

Hagenbach-Bischoff (2° livello)

4,22

9

Dopo l’assegnazione dei seggi al 1° livello abbiamo le seguenti soglie: 17% a livello nazionale per i singoli partiti, 25% per le coalizioni bipartitiche, 30% per le coalizioni di tre o più partiti

Hagenbach-Bischoff (3° livello)

18

1

LR-Hare (livello nazionale)

12

1

1985

Elettorato attivo: 18 anni,

elettorato passivo: 25 anni

Il voto è obbligatorio. Chi non si reca a votare senza giustificati motivi è punito con la reclusione da 1 mese ad 1 anno.

Hagenbach-Bischoff (1° livello)

4,14

56

-

300

Lista bloccata

Hagenbach-Bischoff (2° livello)

4,22

9

Dopo l’assegnazione dei seggi al 1° livello abbiamo le seguenti soglie: 17% a livello nazionale per i singoli partiti, 25% per le coalizioni bipartitiche, 30% per le coalizioni di tre o più partiti

Hagenbach-Bischoff (3° livello)

18

1

LR-Hare (livello nazionale)

12

1

1989-1990 (3)

Elettorato attivo: 18 anni,

elettorato passivo: 25 anni

Il voto è obbligatorio tranne per chi ha superato i 70 anni. Chi non si reca a votare senza giustificati motivi è punito con la reclusione da 1 mese ad 1 anno.

LR-Hagenbach-Bischoff (1° livello)

5,14

56

-

300

 

LR-Hare[1]

22,15

13

-

1993-2004 (4)

Elettorato attivo: 18 anni,

elettorato passivo: 25 anni

Il voto è obbligatorio tranne per chi ha superato i 70 anni. Chi non si reca a votare senza giustificati motivi è punito con la reclusione da 1 mese ad 1 anno.

LR-Hagenbach-Bischoff (1° livello)

5,14

56[2]

Il partito che ottiene la maggioranza relativa ha diritto al 50%+1 dei seggi purché superi di almeno l’1% il secondo arrivato. Soglia del 3% a livello nazionale

300

Ammesso il voto di preferenza (da 1 a 5 candidati) all’interno di una lista prescelta

LR-Hare

Seggi rimanenti da assegnare

13

LR-Hare (livello nazionale)

12

1

2007-2009 (2)

Elettorato attivo: 18 anni,

elettorato passivo: 25 anni

Il voto è obbligatorio tranne per chi ha superato i 70 anni. Chi non si reca a votare senza giustificati motivi è punito con la reclusione da 1 mese ad 1 anno.

Hare-Niemeyer

260

56 (in 8 si applica il first past the post system)

Il partito che ottiene la maggioranza relativa ha diritto ad un bonus di 40 seggi. Soglia del 3% a livello nazionale

300

Ammesso il voto di preferenza (da 1 a 5 candidati) all’interno di una lista prescelta

2012 ad oggi (3)

Elettorato attivo: 18 anni,

elettorato passivo: 25 anni

Il voto è obbligatorio tranne per chi ha superato i 70 anni. Chi non si reca a votare senza giustificati motivi è punito con la reclusione da 1 mese ad 1 anno[3]

Hagenbach-Bischoff

250

56 (in 8 si applica il first past the post system)

Il partito che ottiene la maggioranza relativa ha diritto ad un bonus di 50 seggi. Soglia del 3% a livello nazionale

300

Ammesso il voto di preferenza (da 1 a 5 candidati) all’interno di una lista prescelta

 

Fonti: A. Lijphart, Electoral Systems and Party Systems: A Study of Twenty-Seven Democracies, 1945-1990. Oxford: Oxford University Press, 1994, pp. 33 e 44; M. Golder, Democratic Electoral Systems Around the World 1946-2000, New York University, 2004, p. 33; http://electionresources.org/gr/; http://en.wikipedia.org/wiki/Elections_in_Greece, http://www.ipu.org/parline-e/parlinesearch.asp, http://www.ypes.gr/en/Elections/NationalElections/DeputyElections/InterestCitizen/ , http://www.cecl.gr/rigasnetwork/databank/REPORTS/r8/GR_8_Chryssogonos.html

 


[1] Vi sono inclusi 12 seggi assegnati a livello nazionale. A. Lijphart, Electoral Systems and Party Systems: A Study of Twenty-Seven Democracies, 1945-1990,  p. 33.

[2] In 8 collegi si applica il FPTP.

[3] La sanzione non è mai stata applicata nella realtà.

Ultimo aggiornamento (Lunedì 20 Febbraio 2017 14:06)